martedì 11 agosto 2009

2 Agosto 2008: Azzone di notte

Registrazione semplice e spartana; ho piazzato i soliti 2 microfoni ad elettrete, con "vista" sul paese di Azzone, ed un registratore di minidisc ed ho raccolto un po' di suoni; più di 8 ore di registrazione, dalle 21.30 in avanti, ridotte a circa 11 minuti mediante cut and paste.
Aggiungo una bella foto della Presolana.

download del brano cliccando sul titolo del post.

3 commenti:

stefytolly ha detto...

Ma il rumore di fondo che c'è in tutto il brano è un ruscello, per caso?

Carlo ha detto...

Certo Stefania, è il fiume Dezzo che concorre al rumore di fondo della valle.
Vedi che a forza di ascoltare field recordings affini l'udito? Lo dico anche nel mio profilo: mi piace "produrre emozioni dalla costruzione di un paesaggio sonoro che sta dietro i suoni nascosti di tutti i giorni che non siamo più abituati ad ascoltare."
Purtroppo siamo tutti troppo "visivi", bisogna imparare a diventare anche "auditivi"

stefytolly ha detto...

...e anche olfattivi: io purtroppo lo sono anche troppo (olfattiva, intendo).