venerdì 1 gennaio 2010

Torrente ad Azzone



Il 9 ottobre 2005 mi aggiravo per i boschi intorno Azzone, armato di una coppia di microfoni ad elettrete e un registratore di minidisc.
Mi sono imbattuto in un bel torrente e ne ho registrato i suoni per un po' di minuti.





6 commenti:

Anonimo ha detto...

Tremendamente rilassante, prossimo progetto "Suoni leggeri dell'acqua" gocce, rigagnoli, lievi ruscelletti etc

Anonimo ha detto...

E' un po' diuretico... ma dai stavo scherzando :-)
Amo passeggiare in montagna e le mete da me preferite sono quelle con i corsi d'acqua.
Quando incontro un ruscello, mi siedo su un sasso e ammiro i movimenti dell'acqua e la vegetazione tutt’attorno. E il rumore dell'acqua è rilassante e dona una sensazione di pace e tranquillità.

Carlo ha detto...

Al primo anonimo chiedo: ma è una proposta o una facezia? Perché si può fare, l'idea non è male.

Al secondo anonimo (se non si è ancora fatto la pipì addosso) dico che condivido l'atteggiamento; l'acqua ha un potere magico, ipnotico, rilassante. Ho avuto la fortuna, da lupetto e poi scout, di partecipare a molti campeggi, sempre situati vicino a torrenti o laghetti di montagna: immergersi nell'acqua gelata e poi uscire ad ascoltarne il suono è un'esperienza corroborante.

Ad entrambi gli anonimi un ringraziamento per aver trovato il tempo di lasciare un messaggio; la prossima volta potete lasciate anche il nome, o un nick di fantasia. Grazie :)

Anonimo ha detto...

Il primo anonimo risponde che la mia è una proposta per un futuro progetto f.to 49ers

massimo ha detto...

ciao, io ho la casa ad Azzone.
ma li' dov'eri di preciso?
alle segherie?

Max

Carlo Giordani ha detto...

Ciao Massimo.
E' il torrente che scende fino al Limbò e poi nel Dezzo, non so da dove parta, forse dalle segherie.
Io ho la casa al Limbò.
Ciao